DIMAGRIRE O PERDERE PESO ?

Nell’ultima settimana avete perso 5 Kg ?
Complimenti !
Ma se vi chiedessi, cosa avete perso, mi sapreste rispondere ?

Qualsiasi persona che decide di seguire un alimentazione ipocalorica per ovvie ragioni di dimagrimento, basa la riuscita di tale regime alimentare solo ed esclusivamente sul responso della bilancia.
Anche se non è mia intenzione condurre una crociata contro tale strumento, vi devo mettere al corrente della forviante informazione che essa vi dà.
Infatti vi dirà che avete perso o guadagnato peso ma non vi dirà se questo peso è grasso, muscolo, o acqua.
Diciamoci la verità, per perdere peso non ci vuole uno scienziato, la cosa importante è assumere meno calorie di quante ne consumiate e abracadabra il gioco è fatto !
Questo è testimoniato dal successo delle diete che compaiono sulle riviste, come quella del minestrone, del limone, dell’acqua e così via, che senza avere nessuna base scientifica, riescono a farvi perdere peso in modo molto veloce, almeno per le prime settimane. Si proprio così, all’inizio il vostro corpo è colto di sorpresa dalla dieta estremamente ipocalorica e sbilanciata, quindi riuscite ad ingannarlo diminuendo di peso. Dopo qualche periodo è costretto, per fini di sopravvivenza, ad abituarsi ad un ridotto apporto nutrizionale, quindi adatterà il suo metabolismo a quelle misere calorie. Se volete continuare a ridurre peso dovete semplicemente: “togliere anche quel poco che mangiate”.
Senza parlare, poi, dell’attività fisica che viene consigliata durante le diete ipocaloriche. Vi impongono una moderata attività aerobica (una cammina al massimo) altrimenti non perdete peso sulla bilancia. Tutte le volte che si consiglia di fare un po’ di attività con i pesi si risponde che la finalità è quella di perdere peso e non di mettere muscoli, ma questa affermazione, come vedrete, lascerà il tempo che trova.
Quindi:  dieta ipocalorica +  leggera attività aerobica = programma per la perdita di peso.
Provate, per curiosità, a rilevare la percentuale di grasso corporeo, tramite una plicometria, impedenziometria o altro, prima di iniziare e quando finite quel fantastico programma dimagrante. Rimarrete sconvolti !
Avete perso 5 Kg in una settimana ma la vostra percentuale di grasso è uguale o addirittura superiore alla quota iniziale. Ma questo interessa poco, l’importante sono quei 5 Kg in meno. Quindi continuate fino a quando le cose poco alla volta cambiano: vi sentite sempre più stanchi, il peso non scende più, quelle camminate sono diventate delle maratone, vi guardate allo specchio e vedete un corpo molliccio e con quelle tanto odiate maniglie dell’amore. Ragion per cui decidete di dare un ulteriore taglio a quella fantomatica dieta mangiando solo una volta al giorno. Ma anche in questo modo le cose non sembrano più cambiare. Cosa è successo ?
Semplice, avete ottenuto quello che volevate: perdere peso attraverso la distruzione della massa muscolare che ha portato conseguentemente alla riduzione del metabolismo.
A questo punto è meglio chiarire i diversi ruoli che hanno il grasso e il muscolo.

Il primo è un tessuto inattivo, ovvero rappresenta la fonte energetica del nostro corpo. Per meglio spiegarci, dal punto di vista antropologgico (epoche dove l’uomo era cacciatore / preda), l’uomo è sopravvissuto grazie alla sua elevata capacità di immagazzinare energia (il grasso) che gli permetteva di superare lunghi periodi di carestie e siccità. Visto che l’attuale macchina umana è ancora settata con i geni di almeno 100.000 fa, tendiamo ancora ad immagazzinare grasso e a perderlo con molta difficoltà. A tale proposito studi hanno dimostrato che il corpo umano non è in grado di perdere più di 300 – 500g di grasso a settimana, ragion per cui, se negli ultimi sette giorni avete perso 5 Kg, facendo una semplice operazione scoprirete che, se è andato tutto bene, avete perso 300 – 500g di grasso e 4.5 Kg di tessuto magro e acqua. 
Il muscolo, invece, è un tessuto attivo, che per sopravvivere ha bisogno di energia o meglio delle calorie che ingerite. Per l’organismo la massa muscolare è una notevole spesa energetica, quindi fa di tutto per ridurla.
Non a caso il metabolismo basale (quantità di calorie bruciate nelle 24 ore dal nostro organismo per la sopravvivenza) è direttamente proporzionale alla massa muscolare. Più muscoli avete, più alto è il metabolismo basale e più calorie bruciate.

Tornando al filo conduttore di questo articolo, la dieta ipocalorica più la dolce camminata hanno ridotto notevolmente il vostro peso consumando gran parte dei muscoli. Visto che questi ultimi, come abbiamo detto pocanzi,  sono direttamente proporzionali al metabolismo basale, il vostro corpo si troverà in un vero assetto da guerra, ovvero cercherà di bruciare sempre meno calorie e immagazzinare sempre più grasso per sopravvivere (una piccola curiosità: sapete che le anoressiche hanno una percentuale di grasso quasi pari alle persone obese?).
Traendo le conclusioni, vi troverete dopo un anno e anche più (questi sbagli in giovane età vengono assorbiti da un corpo in grado di sostenere tutti gli “orrori” che gli imponete, ma che, prima o poi, vi presenterà il conto) a possedere un’elevata percentuale di grasso e a mangiare come delle formichine e qualsiasi alimento aggiungiate, anche il più sano, vi farà ingrassare.
Stanchi della situazione inizierete ad andare in palestra chiedendo all’istruttore di turno il perché non riuscite a dimagrire nonostante le vostre fatiche, la risposta sarà sempre la stessa: “AVETE TALMENTE “VIOLENTATO” IL VOSTRO CORPO, CON DIETE MALSANE, CHE ORMAI NON RISPONDE PIU’ AL VOSTRO VOLERE”.
Tutto questo accade perché vogliamo risultati IMMEDIATI, non ci interessa cosa può succedere un domani o che danni riceve la nostra salute, la cosa importante è perdere peso.
Non mi stancherò mai di ripeterlo: “Dobbiamo correggere le nostre ABITUDINI alimentari senza sottoporci a stupide diete insensate”.

LA STRATEGIA DI UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE E NUTRIZIONE , CONSISTE NEL FARVI PERDERE GRASSO CHE NON SEMPRE COINCIDE CON IL CALO DEL PESO.

Se ad una dieta intelligente vi unite un allenamento intelligente ( richiedi i nostri video ) i risultati non possono che essere amplificati.
A tale proposito, permettetemi di consigliarvi la Cultura fisica.
Abbiate ancora la bontà e la pazienza di seguire questo mio ragionamento:
Se ad una dieta moderatamente ipocalorica alterniamo all’aerobica un po’ di pesi, riusciremo a sostenere o addirittura ad aumentare la massa muscolare.
Questo lieve aumento dei muscoli ci permetterà in seguito di innalzare il metabolismo basale che come abbiamo detto è direttamente proporzionale alla massa muscolare.
Certamente il processo sarà molto più lento, rispetto al solo esercizio aerobico ma:

1) Perderete molto più grasso corporeo
2) Non perderete la preziosa massa muscolare che oltre a darvi un aspetto piacevole vi serve per innalzare il metabolismo basale, fondamentale per non riprendere il grasso perso.
3) Dopo avere messo anche un solo chilo di muscoli potete mangiare di più, senza timore di ingrassare.
4) Più tempo passa e più il vostro corpo diventerà attivo permettendovi di soddisfare il vostro palato con tutti quegli alimenti che prima vi erano severamente vietati (con le dovute accortezze).

Non temete ma ….

INVESTITE NEL VOSTRO CORPO PERCHÈ SARÀ L’UNICO POSTO IN CUI VIVRAI PER TUTTA LA VITA !

Cit. Jim Rohn

CHIEDETE INFORMAZIONI PER AVERE UNA BUONA NUTRIZIONE ATTRAVERSO IL SUPPORTO DEI NOSTRI PRODOTTI HERBALIFE NUTRITION.

SALUTI MAX & HOLLY .

Perchè iniziare con Herbalife Nutrition !

Ti diamo il Benvenuto , se sei qui è perché stai cercando un modo per tornare in forma e probabilmente tutto quello che hai provato fino

ad oggi non ti ha ancora soddisfatto , ti aiuteremo a fare la scelta giusta , siamo Max & Holly e da 10 anni ci prendiamo a cuore

gli obiettivi dei nostri clienti , 10 anni di successo tramite i risultati ottenuti dalle persone , abbiamo visto persone da pigre… diventare

attive e riscoprire la felicità di rivedersi allo specchio . Il pilastro più importante sono i nostri prodotti che da 42 anni sono all’avanguardia

nel settore del benessere . La strategia dell’azienda non è vendere tramite spot televisivi ma tramite il passaparola dei nostri clienti soddisfatti,

e qui voglio parlarti dell’efficacia dei prodotti : durante le nostre giornate il nostro

corpo va incontro a carenze nutrizionali e per rendere attivo il metabolismo sono necessarie vitamine , proteine , grassi buoni , fibre e minerali

durante le 24 ore in modo tale da avere sempre energia e controllare la fame .

I prodotti sono Nutrizionalmente completi , tutti i dosaggi sono stati formulati

dai nostri scienziati per garantire  una perfetta calibratura tra proteine ,Vitamine , Minerali e carboidrati in modo da rendere tutto questo complesso

nutrizionale perfettamente assimilabile . Molto spesso ci viene chiesto

perché scegliere Herbalife Nutrition ? La maggior parte dei prodotti in commercio sono semplici proteine in polvere

mentre i nostri prodotti sono soluzioni efficaci complete per rendere i nostri shake dei pasti nutrizionali da poter usare come pasto

principale a colazione o a pranzo o a cena .

 come vantaggio hai il supporto immediato gratuito da parte nostra con possibilità di assistere ad  eventi online educativi diretti

da esperti per rendere il tuo percorso ancora più facile grazie alle informazioni riguardanti la sana nutrizione

e l’educazione alimentare a tavola .

Potrai creare ricette sane con il nostro libro delle ricette internazionali della cucina Herbalife .

Tutti questi servizi sono parte della nostra assistenza giornaliera per aiutarti a rimanere costante e concentrato nel tuo nuovo percorso

di cambiamento aumentando il tuo benessere , la tua energia e la tua forma fisica . Grazie alla nostra esperienza e competenza saremo

sempre al tuo fianco per rendere questo percorso facile …flessibile e divertente .

C’è la possibilità di essere inseriti in un gruppo attivo su telegram dove in 21 giorni imparerai a gestire le tue nuove abitudini alimentari

con la possibilità di vincere premi personali .

Grazie a questo sistema collaudato ti garantiamo il raggiungimento di qualsiasi risultato per migliorare la tua forma fisica e

benessere .

Contattaci per una chiamata gratuita di approfondimento in modo da individuare il tuo obiettivo .

Saluti Max & Holly

Lo zucchero nella frutta fa male? Che dire del miele, dello sciroppo d’acero o dell’agave?

Durante il mio periodo da professore, insegnavo in una classe e uno studente ha respinto i benefici per la salute della frutta perché, come ha detto lei, “È piena di zucchero”. Non sorprende che questa non fosse la prima volta che sentivo questa affermazione “zucchero nella frutta = cattivo”.

Il pensiero che la frutta non sia salutare o possa scoraggiare gli sforzi per la perdita di peso è persistita sin dalla nascita delle mode dietetiche a basso contenuto di carboidrati anni fa. Ancora oggi, alcuni influencer dicono alle persone di evitare la frutta perché è “tutto zucchero” o “carico di carboidrati”.

Quindi, sono qui per mettere le cose in chiaro e venire in difesa di alcuni dei cibi più sani del mondo: frutta fresca e intera.

La frutta è davvero tutta zucchero e carboidrati?

Affronterò prima l’argomento “la frutta è tutto zucchero” perché è semplicemente sbagliato. La frutta fresca offre molto di più del suo naturale contenuto di zucchero. Ciò include acqua, vitamine, minerali, fibre e fitonutrienti, quei composti vegetali naturali che hanno effetti benefici ad ampio raggio sul corpo.

Dove altro puoi trovare un pacchetto del genere per circa 75 calorie per porzione?

L’idea che la frutta sia “carica di carboidrati” o “piena di zucchero” deve essere messa in prospettiva. È vero che quando si mangia la frutta, la maggior parte delle calorie che si consumano sono fornite dai carboidrati. Sono per lo più sotto forma di fruttosio, che è lo zucchero naturale della frutta. Ma questa è la natura non solo della frutta, ma di tutti gli alimenti vegetali.

Comprendere i carboidrati sani dagli alimenti vegetali

Gli alimenti vegetali sono prevalentemente carboidrati, e ciò significa non solo zuccheri naturali, ma anche amidi sani e elementi strutturali come la cellulosa, che fornisce fibre.

Quando mangi le verdure, la maggior parte delle calorie che assumi proviene anche dai carboidrati, ma non senti le persone che si lamentano che le verdure sono “caricate di carboidrati”.

Prima di scartare gli alimenti come carichi di zucchero o troppo ricchi di carboidrati, considera non solo la quantità di zucchero o carboidrati che stai mangiando, ma anche la forma dei carboidrati. C’è una grande differenza tra il valore nutrizionale dei carboidrati naturali presenti nella frutta e in altri alimenti vegetali (zuccheri, amidi e fibre) e le calorie vuote che assumiamo dagli zuccheri aggiunti , che trovano la loro strada in tutto, dai brownies alla salsa barbecue.

Puoi mangiare troppa frutta?

Mi viene posta spesso questa domanda e, a dire il vero, potresti esagerare con le calorie se mangi molta frutta. Ma se è lo zucchero di cui ti preoccupi, probabilmente non ottieni tanto zucchero dalla frutta quanto pensi: dovresti mangiare un quarto di un cocomero grande per abbinare lo zucchero in una bibita di medie dimensioni. È un sacco di melone.

Di fronte a una porzione di frutta, di quanto zucchero stiamo davvero parlando?

Un’arancia media ha solo circa 12 grammi di zucchero naturale o circa tre cucchiaini. Una tazza di fragole ha solo circa 7 grammi, ovvero meno di due cucchiaini. In entrambi i casi, ottieni anche 3 grammi di fibre, circa un giorno intero di vitamina C, antiossidanti sani e un po’ di acido folico e potassio per l’avvio. E ti costerà solo circa 50 o 60 calorie. Tutto zucchero? Penso di no.

Al contrario, una cola da 20 once ti farà risparmiare circa 225 calorie. Inutile dire che non fornirà antiossidanti, vitamine, minerali o fibre. Ti limiterai a buttare giù dell’acqua gassata, del colore e del sapore artificiali e da qualche parte circa 60 grammi di zucchero aggiunto, circa 1/3 di tazza. Questo è quello che chiamo “pieno di zucchero”.

Di cosa dovresti preoccuparti: succhi di frutta e marmellata

I prodotti a base di frutta trasformati sono molto diversi dai frutti interi. Con i succhi di frutta o le salse di frutta si tolgono le bucce, togliendo molta fibra naturale e parte dei fitonutrienti. Le marmellate possono iniziare con frutta intera, ma generalmente hanno molto zucchero aggiunto, che ne diluisce il valore nutritivo.

È meglio preferire la frutta intera a succhi e salse se si desidera massimizzare i benefici per la salute. Inoltre, il succo di frutta è molto meno saziante della frutta intera, ma contiene molte più calorie per porzione.

Ma che dire di altri dolcificanti “naturali”?

Alcuni alimenti come i cereali o lo yogurt possono richiedere un tocco di dolcezza in più e, con circa 15 calorie per cucchiaino, un po’ di zucchero in più non è un grosso problema, purché lo usi con parsimonia.

Ma forse hai visto altre forme di zucchero sullo scaffale della drogheria, come lo sciroppo d’agave o il malto d’orzo, e ti sei chiesto se ci sono vantaggi nell’uno rispetto all’altro. Da un punto di vista nutrizionale, non esiste un vero “vincitore”. Per prima cosa, le calorie di zucchero, sciroppi, miele e simili sono abbastanza comparabili.

Mentre è vero che alcuni potrebbero contenere piccole quantità di vitamine e minerali, di solito vengono mangiati in quantità così piccole che non importa. Alla fine, ciò che scegli potrebbe semplicemente dipendere da una questione di gusti.

Miele, Sciroppo d’Acero e Agave

Il miele e lo sciroppo d’acero sono minimamente raffinati. Quello che compri è abbastanza vicino a quello che potresti trovare in natura.

Le api producono il miele dal nettare di tutti i tipi di piante da fiore, motivo per cui il sapore e il colore del miele possono variare molto, a seconda della fonte del nettare. La maggior parte del miele che acquisti viene semplicemente riscaldato e filtrato prima di essere confezionato; anche se puoi trovare anche miele crudo e non trasformato.

Anche la linfa prodotta dagli aceri subisce una lavorazione minima. È semplicemente bollito per rimuovere parte dell’acqua, che concentra un po’ lo sciroppo. Il miele e lo sciroppo d’acero hanno ciascuno circa 60 calorie per cucchiaio. Sono un po’ più delle 50 calorie dello zucchero bianco, ma sono anche più dolci, quindi potresti usarne di meno.

Lo sciroppo d’agave è prodotto dalla linfa dell’agave, una pianta succulenta imparentata con il cactus. Lo sciroppo d’agave ha un sapore molto dolce ma delicato. Come lo sciroppo d’acero e il miele, subisce una lavorazione minima a basse temperature per rimuovere l’acqua in eccesso. Lo sciroppo d’agave è un po’ più sottile del miele o della melassa, quindi si mescola bene in liquidi come il tè freddo. Un cucchiaio di sciroppo d’agave ha circa 60 calorie.

Che dire di succo di canna, melassa e altri sciroppi?

Il succo di canna proviene dalla canna da zucchero, una pianta erbacea alta originaria del Pacifico meridionale. Non trovi spesso il succo di canna venduto in forma liquida come dolcificante, ma ci sono vari prodotti che vengono realizzati facendo evaporare il succo di canna in cristalli.

Il meno raffinato è un prodotto chiamato rapadura, un prodotto umido simile allo zucchero di canna che contiene alcuni minerali: piccole quantità di ferro, calcio, potassio e magnesio che si trovano naturalmente nella canna. Man mano che viene rimosso più liquido, vengono prodotti cristalli di zucchero sotto forma di zucchero turbinado e succo di canna evaporato. Questi hanno circa 50 calorie per cucchiaio.

Man mano che la canna da zucchero viene ulteriormente trasformata in zucchero da tavola bianco, lo sciroppo che rimane è la melassa, o melassa, come viene chiamata nel Regno Unito. Lo sciroppo viene fatto bollire più volte per eliminare lo zucchero e, ad ogni cottura, la concentrazione di minerali aumenta e lo sciroppo diventa più scuro. La melassa ha un sapore forte, quindi è generalmente usata in combinazione con altri dolcificanti. La melassa ha circa 50 calorie per cucchiaio.

Ci sono anche sciroppi a base di cereali, come lo sciroppo di malto d’orzo e lo sciroppo di riso integrale. I chicchi d’orzo possono germogliare, il che produce enzimi che convertono gli amidi in zucchero. Quindi i grani vengono mescolati con acqua in modo da poter estrarre lo sciroppo zuccherino.

Questi stessi enzimi possono essere miscelati con riso integrale cotto per produrre sciroppo di riso integrale. Entrambi hanno circa 60 calorie per cucchiaio, ma sono meno dolci dello zucchero da tavola, quindi potresti finire per usare più di altri dolcificanti. Sono anche il segreto meglio custodito di un fornaio. Gli sciroppi di cereali sono un fantastico lievito alimentare e rendono il pane fatto in casa incredibilmente leggero e saporito.

I dolcificanti naturali sono salutari?

Molte persone sostengono che questi zuccheri naturali siano migliori per te perché hanno più sostanze nutritive, come il ferro nello sciroppo d’acero o le vitamine del gruppo B nel miele.

Anche se tecnicamente è vero, probabilmente utilizzerai quantità così piccole di questi dolcificanti naturali che non daranno un contributo importante al tuo apporto nutrizionale di qualsiasi vitamina o minerale che contengano. Che si tratti di miele non filtrato, sciroppo d’acero, agave o semplice zucchero da tavola, sono tutti zuccheri e tutti hanno circa 50-60 calorie per cucchiaio.

Quindi, se stai davvero cercando un dolcificante naturale nutriente, l’opzione migliore sarebbe quella di scegliere frutta intera. Completa i tuoi cereali o yogurt con alcuni frutti di bosco freschi, mescola mango o banana nel tuo frullato proteico, aggiungi alcune fette di agrumi piccanti nella tua insalata o goditi un po’ di frutta fresca di stagione per dessert. Non importa come li mangi, aggiungerai molto più di “tutto zucchero” o “tutti i carboidrati” alla tua dieta quotidiana.

Scritto da: Susan Bowerman
M.S., RD, CSSD, CSOWM, FAND — Senior Director, Worldwide Nutrition Education and Training

Susan Bowerman ha conseguito una laurea in biologia con lode presso l’Università del Colorado e ha conseguito la laurea in scienze alimentari e nutrizione presso la Colorado State University. È una dietista registrata, possiede due certificazioni dell’Academy of Nutrition and Dietetics come specialista certificato in dietetica sportiva e specialista certificato in obesità e gestione del peso, ed è Fellow dell’Accademia.

Al giorno d’oggi la frutta e la verdura hanno meno vitamine e minerali.

L’impoverimento dei terreni, l’inquinamento atmosferico, la lunga conservazione e le ibridizzazioni della specie, hanno compromesso la maggior parte dei benefici di alcuni alimenti naturali. Secondo gli scienziati, attualmente, la frutta e la verdura hanno meno vitamine e sali minerali, rispetto agli anni passati.

Non solo hanno perso l’80% dei loro nutrienti, ma si sono anche arricchite di metalli pesanti. Inoltre sembrano anche quasi prive di gusto e marciscono molto più velocemente rispetto a qualche anno fa.

La frutta e la verdura hanno meno vitamine rispetto a quella che mangiavano i nostri nonni

Un team di ricercatori guidati dal Dr. Donald Davis,  un ex ricercatore presso l’Istituto Biochimica presso l’Università del Texas, ha analizzato una quarantina di tipo di frutta e di verdura.

Nel farlo ha confrontato i valori delle vitamine e dei minerali in un arco di tempo che va dal 1950 al 1999. I ricercatori hanno riscontrato un calo importante di calcio, vitamina C, fosforo, proteine, riboflavina e ferro.

Un esempio? 100 gr di broccoli, nel 1950 fornivano all’organismo circa 130 mg di calcio, mentre adesso a malapena 48 mg. Ecco perché i nostri nonni potevano lavorare nei campi mangiando quantità di cibo inferiori a quelle che mangiamo noi al giorno d’oggi.

Inoltre non dovremmo sottovalutare i pericoli a cui il nostro corpo va incontro a causa di una carenza di vitamine e minerali. Nello specifico stiamo parlando di una serie di disturbi che aumentano addirittura la mortalità di un individuo.

I dati sono allarmanti

Secondo un’ulteriore analisi del Kushi Institute fra il 1975 e il 1997 il livelli medi di calcio nelle verdure fresche è sceso del 27%, quello del ferro del 37%, quello della vitamina A del 21%, mentre per quanto riguarda la vitamina C, si parla di una diminuzione del 30%.

Come possiamo quindi rimediare e riuscire ad assimilare la giusta quantità di nutrienti per rimanere forti e in salute? Di seguito troverete alcuni interessanti suggerimenti: •Scegliere la frutta e la verdura più piccola

Acquistare biologico

Gli estratti freschi di frutta e verdura fatta in casa integrano un’elevate quantità di nutrienti .

Assumere integratori vitaminici naturali .

Qual è la causa di questa perdita così sostanziale?

Le nuove tecniche messe in atto dagli agricoltori hanno una bella fetta di colpa per quanto riguarda l’impoverimento della frutta e della verdura. Ma non possiamo dimenticarci anche del massiccio uso di fertilizzanti sintetici, fitofarmaci e pesticidi. Anche i lunghi tempi di conservazione e trasporto hanno diverse colpe. Proprio per questo il consiglio di acquistare da piccoli produttori è molto valido.

COME UTILIZZARE IL PROGRAMMA ULTRA .

Rispondiamo ai numerosi clienti interessati al PROGRAMMA ULTRA per tornare in forma , è molto semplice da utilizzare e richiede veramente pochi minuti , la colazione è la fase più importante della giornata, arriviamo da un digiuno notturno obbligatorio e con il pasto nutrizionale iniziamo a dare seriamente al nostro corpo tutto quello di cui ha bisogno per ripartire al 100% , affiancato da miglior infuso di erbe che possiamo conoscere ,

Una bevanda dalle proprietà tonificanti. Ideale al mattino per un miglior risveglio ed una maggiore energia. A base di principi vegetali e caffeina dagli effetti stimolanti , queste proprietá esclusive del prodotto creano un’azione disintossicante per attivare il metabolismo e la combustione del grasso corporeo .

un’altro dei problemi più diffusi è la merenda del pomeriggio, dove ci aiuta ad arrivare non affamati alla cena e servirebbe una merenda che possa avere proteine con poche calorie, High protein iced coffe: una bevanda al caffè che non abbia un alto contenuto di zuccheri, grassi, calorie e che abbia ancora un buon sapore. Abbiamo unito due ingredienti che amiamo e conosciamo – le proteine e la caffeina – per ottenere una bevanda al caffè deliziosa! È realizzato con chicchi di caffè 100% Robusta che gli danno un gusto autentico e senza compromessi e ha 15 g di proteine concentrate del siero del latte per porzione .

Ti aspettiamo per avere più informazioni e iniziare la tua trasformazione corporea .

COLLAGENE SKIN HERBALIFE : COME RALLENTARE L’INVECCHIAMENTO E LA CELLULITE .

Collagene Skin:

È un integratore alimentare in polvere che contiene peptidi bioattivi del collagene di alta qualità, chiamati Verisol® P, la cui capacità di ridurre la cellulite e migliorare l’elasticità della pelle è stata scientificamente provata con risultati dimostrati dopo 3 mesi.

È ricco di vitamine e minerali chiave, come la Biotina, lo Iodio, la vitamina A, la Niacina e lo Zinco che contribuiscono al mantenimento di una pelle normale. Collagene Skin contiene anche il Selenio e lo Zinco che contribuiscono al mantenimento di capelli e unghie normali.

Collagene Skin contiene collagene di alta qualità, la cui capacità di ridurre le rughe e migliorare l’elasticità della pelle è stata scientificamente provata con risultati dimostrati dopo 4 settimane.

CHIEDICI INFORMAZIONI E INIZIAMO IL TUO MIGLIORAMENTO .

PROTEINE : PERCHÉ SONO IMPORTANTI E TUTTI DOVREBBERO ASSUMERNE LA QUANTITÀ GIUSTA .

Sostegno muscolare: le proteine sono fondamentali per nutrire i muscoli e per ridurre la perdita di massa muscolare che avviene con l’invecchiamento. Sostegno immunitario: le proteine sono componenti fondamentali del sistema immunitario e un loro scarso apporto riduce la funzionalità immunitaria.

Benefici delle proteine

Assumere la dose giusta di proteine giornaliera porta a numerosi benefici:

Maggior senso di sazietà: i cibi proteici saziano di più delle altre categorie e quindi viene ridotta la percezione di fame.

Effetto termogenico: per ogni 100 calorie di alimento proteico, 25 ne vengono spese per metabolizzarlo, una quota molto maggiore rispetto a carboidrati e grassi.

Sostegno muscolare: le proteine sono fondamentali per nutrire i muscoli e per ridurre la perdita di massa muscolare che avviene con l’invecchiamento.

Sostegno immunitario: le proteine sono componenti fondamentali del sistema immunitario e un loro scarso apporto riduce la funzionalità immunitaria.

Sostegno tono dell’umore: le proteine ottimizzano la produzione di neurotrasmettitori e una loro inadeguata assunzione comporta un peggioramento del tono dell’umore.

Gli Integratori di Proteine aiutano ad assumerne la giusta quantità giornaliera .

Cellulite : conoscerla per sconfiggerla . Parte 2

Le principali cause.

Il termine medico con cui si definisce l’alterazione del tessuto sottocutaneo è PANNICOLOPATIA EDEMATO FIBROSA , il quale ha cause diverse.

Per ragioni ormonali e costituzionali le donne sono maggiormente predisposte a questo inestetismo. 

Due cause che favoriscono enormemente gli accumuli adiposi sono l’aumento

di peso che è la principale causa ma anche la scarsa attività fisica,

ma non è detto: si può essere predisposti alla cellulite anche se non si è in sovrappeso.

Può colpire aree differenti, dipende anche in questo caso dalla predisposizione personale e dall’adipe localizzato. Come già anticipato le zone più colpite sono i Glutei , Cosce , Ginocchia , Braccia , Addome.

LA NOSTRA SOLUZIONE .

Il COLLAGENE : è la proteina più abbondante nel nostro corpo, può arrivare a costituire il 30% della massa proteica totale e rappresenta il 75% della pelle alla quale conferisce struttura e compattezza. Insieme all’elastina , il collagene aiuta a mantenere la pelle soda ed elastica.

Ci sono 3 tipi di collagene I-II-III , il collagene I e II sono quelli che in genere si trovano nella pelle. È stato dimostrato che l’utilizzo corretto riduce i segni visibili della cellulite dopo 3-4 mesi di utilizzo regolare. CHIEDI INFO PER IL COLLAGENE SKIN HERBALIFE

Cellulite: conoscerla per sconfiggerla. parte 1

Devi sapere che la cellulite è uno degli inestetismi più diffusi nelle donne in età fertile.

Si presenta con la pelle a buccia d’arancia , ed è uno dei motivi di disagio o imbarazzo per le donne.

Sicuramente migliorando questo inestetismo porterà a provare più autostima , allora perché non iniziare a provare il cambiamento togliendo la cellulite ? ma prima conosciamola .

Cos’è la cellulite?

Parte tutto nello strato sottocutaneo dove avviene un’accumulo in modo eccessivo del tessuto adiposo e intrappola anche l’acqua, si forma quella che volgarmente viene detta cellulite.

In realtà il meccanismo di formazione è legato ad una disfunzione del micro circolo, ovvero della piccola circolazione, in quei distretti, che tende a creare dei setti fibrosi che intrappolano il tessuto adiposo e l’acqua.

-Leggi la parte 2 per conoscere la soluzione .

SFORMATO DI ZUCCHINE

La nuova moda per chi vuole stare bene è diventata cucinare con prodotti che vanno ad integrare le mancanze

nutritive che abbiamo nei cibi del XXI secolo … il libro delle ricette è molto richiesto dai nostri clienti più

esigenti e noi volentieri lo regaliamo a queste persone che hanno un obiettivo di nutrizione alto e che

vogliono interagire con noi e attingere sempre alle novità che più volte ogni Anno abbiamo dall’azienda .

Add to cart